sabato 29 aprile 2017

Sabato Horror: La Madre




Titolo originale Mama
Paese di produzione Canada, Spagna
Anno 2013
Durata 100 min
Genere orrore, drammatico, thriller
Regia Andrés Muschietti
Soggetto Andrés Muschietti, Barbara Muschietti
Sceneggiatura Neil Cross, Andrés Muschietti, Barbara Muschietti
Produttore J. Miles Dale, Barbara Muschietti, Cristina Lera Gracia (produttore associato)
Produttore esecutivo Guillermo del Toro





Interpreti e personaggi

Jessica Chastain: Annabel
Nikolaj Coster-Waldau: Lucas/Jeffrey
Megan Charpentier: Victoria
Isabelle Nélisse: Lilly
Daniel Kash: Dr. Dreyfuss


Trama
Cinque anni fa, le sorelle Victoria e Lilly scomparvero dal quartiere in cui abitavano, senza lasciare traccia. Da allora lo zio Lucas e la sua fidanzata Annabel non hanno fatto altro che cercarle. Ma quando le ragazze vengono incredibilmente ritrovate vive in un rifugio fatiscente, la coppia inizia a chiedersi se le ragazze siano gli unici ospiti ad essere stati accolti nella loro casa. Mentre Annabel cerca di ricreare una vita normale per le due sorelle, cresce la sua convinzione che in casa aleggia una presenza maligna. Le sorelle presentano semplicemente i sintomi di un trauma o c’è veramente un fantasma che si aggira intorno a loro? E come hanno fatto a sopravvivere tutti questi anni da sole? Mentre la donna cerca risposte a queste domande spaventose, si renderà conto che i sussurri che echeggiano in casa quando le ragazze vanno a letto, provengono dalle labbra di una presenza letale.

Trailer
 
 
Opinione
 
Una favola dark, più che un horror.
Il padre di Victoria e Lilly prende le figlie e le porta via con se, in una capanna nei boschi, ma succede qualcosa...
Cinque anni dopo vengono ritrovate in quel luogo e il gemello del padre decide di prendersi cura di loro, dopo che entrambi i genitori sono morti.
Sono selvatiche, più che altro la più piccola Lilly, mentre Victoria ha ricordi che riescono a farla uscire un po' dal guscio, riconoscendo lo zio.
Lucas decide di portarle a casa, dove vive insieme alla sua fidanzata Annabel (che non è convinta della cosa), e lentamente dovranno abituarsi alle bambine, cercando di farle tornare alla normalità.
Come siano sopravvissute da sole in quel luogo è un mistero, ma ben presto si renderanno conto che non sono mai sole.
Infatti c'è qualcosa, una Mamma (o Madre) di cui loro non vogliono parlare ma che sembra esser arrivata in quella casa con loro...
 
Una storia lenta e con qualche colpetto qua e la, una scena con musica alta per far saltare il pubblico sulla poltrona...ma non molto coinvolgenti.
In generale piacevole come storia. Un po' piatta, ma dolce per quello che racconta.
Infatti mescola il sovrannaturale con l'amore, e l'orrore, portando lo spettatore lungo una favola dai toni neri e lugubri, ma con un sottofondo che smuove un po' i sentimenti.
 
Non male per chi cerca una storia tranquilla e piacevole, ma non stucchevole.
Non un horror, ma neppure una storia (troppo) prevedibile nel complesso.
Potrebbe piacervi...

Nessun commento:

Posta un commento